Associazione Cuncordu



Evento

Homepage + Riunioni Direttivo del Circolo Cuncordu + Comunicati importanti
Scorri in : Tutti > Attività > Homepage
Tutti > Attività > Convegni > Riunioni Direttivo Cuncordu
Tutti > Attività > Convegni > Comunicati
Qualcuna di queste categorie - Tutte queste categorie


06-11-2010 - Piemonte & Sardegna Jazz (4)

Concerto Jazz con la Riso Rosa Band e Beppe Dettori

 

Beppe Dettori - Piemonte e Sardegna Jazz  Dettori - Allifranchini - Piemonte e Sardegna Jazz

Riso Rosa Band - Piemonte e Sardegna Jazz

Le sonorità del Piemonte e della Sardegna si sono incontrate a Gattinara. Sabato 6 novembre circa 300 persone hanno assistito a “Piemonte & Sardegna jazz”, il concerto organizzato dall’associazione sarda Cuncordu che ha visto esibirsi due big della musica che, oltre a essere amici da più di dieci anni, sono anche degli sperimentatori. Uno del suono, l’altro della voce. Si tratta di Claudio “Wally” Allifranchini, polistrumentista di Romagnano, ottimo arrangiatore e musicista, ha lavorato e lavora con diversi artisti internazionali, e Beppe Dettori, il cantante del gruppo sardo “Tazenda”, sperimentatore della voce. Agli strumenti la “Riso Rosa Band”, un’orchestra composta da una ventina di elementi delle province di Vercelli, Biella e Novara che ha la particolarità di far riscoprire al pubblico le tradizioni del territorio attraverso la musica e, per farlo, propone in versione jazz vecchi canti di risaia e di montagna, come “In riva al Po”, “Gioebi di Capucin”, “La montanara”, “Ciao Turin”, “Montagne dal me Piemont” e molte altre.
E così la prima parte della serata ha visto il pubblico ritmare le canzoni di una volta arricchite da uno swing accattivante e irresistibile. Poi è stata la volta di Beppe Dettori che ha proposto alcune canzoni sarde riscritte in chiave jazz dall’amico Wally Allifranchini. Dopo aver aperto la sua presenza sul palco con “Spunta la luna dal monte”, il brano più celebre dei “Tazenda” (gruppo di cui fa parte dal 2006, dopo la morte di Andrea Parodi), ecco altri due classici “No potho reposare” e “Nanneddu meu” in una versione completamente inedita e singolare. Particolarmente toccanti i due momenti di ricordo ad Andrea Parodi e a Maria Carta, sottolineato quest’ultimo con un duetto con Dettori alla chitarra e alla voce e Allifranchini al clarinetto.

 

Prossimi eventi
Eventi di oggi
  • Nessuno
Eventi previsti  
  • Nessuno
Castelsardo
Castelsardo
Meteo
Login

Request new password